2f971821bfbe197b81d9497eef5aa659.jpg
aaa253dae8b38ac4965b2bd20143339e.jpg
0b36168f28219653977ef7f6dd33b2e7.jpg
9e739fd928c1ef1096635bb4b013b509.jpg
Ente turistico della citta di Bakar
Hrvatski English Ente turistico della citta di Bakar - Citta di Bakar Tourismusverband Der Stadt Bakar - German
Biscotto di Buccari

Il “bozzulai” è un prodotto tipico di pane, tostato due volte oppure fresco, a forma di cerchio, e arrivato a Buccari grazie ai pescatori di Chioggia. Una volta, infatti, sostituiva il pane durante i viaggi di pesca più lunghi, ed era insostituibile nelle cucine di bordo, dove questi biscotti tipici venivano appesi allo spago. A causa della loro secchezza, potevano durare fino a sei mesi ed erano particolarmente adatti per l’alimentazione durante i viaggi più lunghi. Il “bozzulai” si poteva accompagnarlo con il vino, l’acqua o il tè, anche se la tradizione predilige la versione secondo la quale il biscotto veniva inzuppato nel vino rosso. La qualità del biscotto tipico di Buccari veniva valutata nel seguente modo: il “bozzulai” veniva lasciato cadere da una certa altezza in modo che si rompesse – in più pezzi si spezzava, maggiore era la sua qualità. Essendo prodotti dall’uomo e non da una macchina, i “bozzulai” non sono tutti di perfetta forma anulare, ma d’altronde il loro sapore è proprio per questo sempre ottimo e conservato negli anni. Viene lavorato con tanto amore e affetto, e allo stesso modo va gustato. Oggi il “bozzulai” è un simbolo di Buccari ed è stato pure scelto come souvenir ufficiale della città. Questo prodotto è da sempre consumato volentieri, e conserva tuttora la sua popolarità tra tutte le generazioni che vengono volentieri nel famoso panificio “Bakarski baškot” dove quotidianamente viene sfornato il “bozzulai” morbido o duro.